Progetto Patrimonio Verde (2005-2007)

Patrocinato dal GRUPPO SARA e SIPCAM è il primo programma assicurativo italiano sulla RESA DELLE COLTURE. Il progetto mirava all’utilizzo della rete di collaboratori e rivenditori SIPCAM (produzione di agrifarmaci) per l’offerta di servizi assicurativi. La forte spinta all’innovazione concentrò la ricerca sulla tutela delle produzioni agricole da eventi naturali catastrofici. La polizza nacque grazie alla competenza degli agronomi Sipcam che mi seppero indicare le colture più meritevoli di tutela, il loro valore e le rese medie. Il tutto fu tradotto in una polizza che sottoposi al vaglio di Giuseppe Bruno, uno dei più competenti dottori agronomi periti assicurativi. Apportate le modifiche necessarie, ebbi la fortuna di incontrare ISMEA che mi propose la riassicurazione al 100%, quindi la sperimentazione a rischio quasi zero. Nacque un programma assicurativo che per tre anni risultò al centro dell’attenzione di tutti gli operatori del settore e dei politici. Nel 2007 un cambio di strategia del Gruppo Sara (focus sul settore auto) determinò l’abbandono del progetto.

Patrimonio verde programmaREFERENZE

Poco tempo fa Luca Giletta, broker specialista di polizze per l’agricoltura e partner del progetto Patrimonio Verde, passando da Milano mi rinverdisce il ricordo di quella impresa. Gli chiedo due righe da mettere sul sito. Ecco cosa mi scrive

Da: Luca Giletta – GI&BI Srl [mailto:luca.giletta@gibibroker.com]
Inviato: venerdì 8 maggio 2015 17:51
A: Franco Marzo; Ezio Boretto – GI&BI Srl
Oggetto: due righe di apprezzamento per il tuo sito

Ciao Franco!

Anche se mi vergogno un po’ per non averti inviato “2 righe” , ma ti garantisco che non si tratta di pigrizia, ma sono i ritmi frenetici a cui siamo sottoposti quotidianamente in questo periodo. Guarda se ti piacciono

Abbiamo avuto il piacere di conoscere Franco Marzo nel 2005 quando, nell’ambito del programma Patrimonio Verde spa, scrisse di pugno e commercializzò una delle prime Polizze sulla Resa delle Colture. Fu la prima polizza su scala nazionale a garantire agli agricoltori un risultato minimo garantito in caso di gravi calamità naturali su colture di particolare pregio (kiwi, pesche, mele, pere, pomodoro, etc.). Quella polizza stimolò fortemente il mercato favorendo lo sviluppo di molte nuove polizze Pluririschio e Multurischio tutt’ora sul mercato al punto che oggi l’Italia è presa come esempio dal resto dell’Europa (caso più unico che raro…..) con la PAC 2015-2020.

Franco Marzo, pur completamente estraneo alla cultura agricola, ebbe la capacità di ascoltare e fare sintesi di molti esperti del settore. La sua polizza rappresenta ancora oggi una tappa importante dell’evoluzione del mercato assicurativo agricolo e del nostro percorso professionale di Broker specialisti.

Bye

Luca Giletta

GI&BI Brokers

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...